CIAO
Friday, August 18, 2017
MADONNA DELLA PIETRA DI CHIARAVALLE CENTRALE
SANT'ANTONIO DA PADOVA
SANTI MEDICI COSMA E DAMIANO
SAN BIAGIO PROTETTORE DI CHIARAVALLE CENTRALE
chiaravallepro.it  : UN PONTE TRA PASSATO E FUTURO

FRANCESCO MELITI (con foto d’epoca commentate)

Tagged with: ,
Classificato in/Posted in FotoChi 2, Personaggi 2 category

  

click per PIAZZA MELITI FRANCESCO DOMENICO (con foto d’epoca commentate)

 

Francesco Meliti(Note Biografiche)

 

Francesco Domenico Meliti è nato a Chiaravalle Centrale il 14/1/1916, primo figlio di una famiglia povera e numerosa; i genitori, infatti ebbero altri 12 figli. Ancora in tenera età,per contribuire ai bisogni della famiglia, andava ad aiutare i boscaioli nelle zone montane di Mongiana e Fabrizia rinunciando a frequentare le scuole elementari pur amando molto lo studio. Durante la seconda guerra mondiale fu arruolato come bersagliere e comprese che bisognava lottare per cambiare le condizioni di vita  della sua gente cercando di ottenere giustizia e lavoro sopratutto per le classi meno abbienti. Tornato in paese,dedicò il poco tempo libero che il suo duro mestiere gli concedeva,ai problemi dei lavoratori del settore agricolo iscrivendosi alla locale sezione del Partito Comunista Italiano. Nel frattempo sposò la giovane Citino Maria Giuseppa ed ebbe sei figli (cinque maschi ed una femminuccia scomparsa in tenera età) , quasi tutti divenuti poi conosciuti ed apprezzati professionisti e qualcuno  molto noto anche negli ambienti politici cittadini. Il suo impegno di autodidatta unito ad un temperamento forte ed al carisma indiscusso del “Capo” attirarono su di lui l’attenzione della federazione di Catanzaro che, ritenendolo più che dotto sui princìpi del partito, lo assegnava alla Federterra dandogli l’occasione di partecipare,in seguito,ai tragici e famosi fatti di Melissa,dove egli si batte per la rivendicazione delle terre ai contadini. Pertanto,nel 1948 Meliti si trovò a capeggiare la lista del Partito Comunista nelle elezioni amministrative di Chiaravalle. Con il contrassegno della “Sveglia” vinse e divenne Sindaco. Da allora,da tenace combattente in tutte le competizioni elettorali,fu sempre eletto ininterrottamente consigliere comunale. Nel 1972 venne eletto di nuovo Sindaco rimanendo in  carica fino  al 1974,evidentemente perchè la Federazione del Partito lo nominò Cosegretario Provinciale. Ebbe anche l’incarico di organizzare il Partito nel vibonese, zona in genere ritenuta a favore dell’avversaria Democrazia Cristiana. Successivamente fu presentata la sua candidatura alle Elezioni Provinciali; addirittura in un collegio diverso:quello di Girifalco-Borgia. E, nonostante ciò, ed egli fu eletto Consigliere Provinciale. Morì, serenamente, il 6/12/1982 ed il Consiglio Comunale, memore delle sue doti umane e dei benefici che la sua opera ha garantito alla nostra comunità,ha ben pensato,all’unanimità, di intitolare a suo nome la popolare Piazza Calvario che, con delibera n° 171 del 1983 è divenuta perciò:”Piazza Meliti”,la stessa dove spesso teneva i suoi accesi comizi e che,scherzosamente,era detta Piazza Rossa, anche perché sita a poca distanza dalla sede del suo partito.

  

 IL SEGUENTE OPUSCOLO CONTIENE UNA RACCOLTA  DI DOCUMENTI  ILLUSTRATI

  

 

 

 

click per PIAZZA MELITI FRANCESCO DOMENICO (con foto d’epoca commentate)