IL COMMERCIANTE DI ZAPPE + LA VANITOSA BELLEZZA DI PEPPINO + PER LUCIO DALLA + UN RAMO DI MIMOSA

IL COMMERCIANTE DI ZAPPE

LA VANITOSA BELLEZZA DI PEPPINO

In tempo di quaresima,cascano per così dire a pennello l‘immagine ed il sonetto contenuto di una lastra in metallo fissata alla parete di uno dei corridoi del convento dei cappuccini di Chiaravalle Centrale. L’artefatto è datato 1884 e l’autore pare sia un certo Peppino de Processo;il cognome è, evidentemente,un adeguato pseudonimo. Il concetto è semplice e sconcertante:la bellezza e la vanagloria in questo mondo finiscono presto e dell’uomo non restano che ossa e cenere sepolti sotto la fredda pietra.

Sonetto adatto per la quaresima.

Fonte :libro di padre GIUSEPPE SINOPOLI sul convento di chiaravalle centrale

 

 

SILENZIO D’AUTORE

 

Silenzio d’Autore

(Dedicata a Lucio Dalla)

 

Tu che convertivi la solitudine

in comunione d’affetti…

tu che facevi apparire normale

lo strano,il diverso…

tu che riportavi alla luce

scomode verità nascoste…

tu che incitavi a lottare

col coraggio della paura…

tu che cantavi la timidezza

sulle note della semplicità…

tu che non davi per scontate

le solite certezze della vita….

Ora che tu non ci sei più,

lasci come pia eredità

un autentico silenzio d’autore

che non è un vuoto senza senso…

Ascoltarlo con la mente e col cuore

è come sentire una ritmata armonia

che dice chi eri tu,Lucio Dalla:

un piccolo grande uomo.

Peppe Sestito

UN RAMO DI MIMOSA

(Peppe Sestito)

AUGURI ALLE DONNE  da  chiaravallepro.it

Lascia un Commento