CIAO
Wednesday, December 13, 2017
MADONNA DELLA PIETRA DI CHIARAVALLE CENTRALE
SANT'ANTONIO DA PADOVA
SANTI MEDICI COSMA E DAMIANO
SAN BIAGIO PROTETTORE DI CHIARAVALLE CENTRALE
chiaravallepro.it  : UN PONTE TRA PASSATO E FUTURO

GIUSEPPE FABIANO

Tagged with:
Classificato in/Posted in Personaggi 1 category

 GIUSEPPE FABIANO è nato a Chiaravalle Centrale, in provincia di
Catanzaro, il 15 Lugfio 1926.

 

 

Originario di una famiglia di contadini, Fabiano ha dimostrato sin da
piccolo una particolare predisposizione per il disegno, strada sulla
quale gli eventi della vita gli hanno per un po’ di tempo impedito di
proseguire. Costretto dalle dure necessità dell’ esistenza a lavorare
subito dopo aver terminato le scuole dell’obbligo, Giuseppe Fabiano
si è trasferito anche in Francia dove ha lavorato per quattro anni nelle
miniere di carbone, formandosi in tal modo il carattere ed assuefacendosi
ai sacrifici più duri e sofferti.


Nelle Gallerie minerarie egli è andato, per contrapposizione naturale,
accarezzando il desiderio di dare vita ad un mondo pieno di luce e di
colore in grazia dei quali poter dimenticare le tenebre sotterranee ed
asfissianti. Con una costante dedizione e con un ininterrotto impegno
di autodidatta Giuseppe Fabiano si è dedicato interamente alla pittura
e proprio in virtù di questa passione violenta e tenace egli ha potuto
superare le conseguenze di una tremenda disgrazia avvenuta nel
traforo della galleria vicino al cimitero di Porto Maurizio durante la
costruzione dell’ autostrada dei fiori che lo ha ridotto in fin di vita.
Durante il lungo periodo di degenza e di convalescenza durato due
anni egli si è cimentato con lavori e con tecniche diverse, arrivando ad
esprimersi con quella personale lucidità con cui i suoi quadri ci parlano
ancora oggi.
“Da quel momento – dice lo stesso Fabiano – ho dedicato tutto il mio
tempo a dipingere e lo faccio con tutta la forza di volontà di cui dispongo,
anche se spesso mi costa fatica e dolore fisico. lo sopporto tutto:
perché la pittura per me insostituibile di vita, in quanto per mezzo di
essa posso avvicinarmi a quella natura che sotto la sferza del progresso
vedo sempre più vilipesa e violentata”.

 

Tratto da :Arte Italiana per il mondo
– Celit -Torino

**********************************************************

HANNO SCRITTO DI FABIANO

**********************************************************

ROBERTO GUGLIELMO
… Conoscere Giuseppe Fabiano è stato per me. come scoprire una persona
vissuta al di sopra del tempo. antico ma contemporaneamente moderno in ogni sua
sfaccettatura interiore e artistica. [….]
Il nocciolo artistico delle sue opere [….] vive dentro ogni piccola cosa del creato fino
ad arrivare ad una spiritualità che nasconde dietro una dura corazza cresciuta sulle
sofferenze. [….]

EMILIO GAGGINO
[….] Giuseppe Fabiano, pittore affermato “post-dinamite”, era predestinato a
percorrere con successo la strada dell’Arte.[….] La pianta offesa dal tornado torna a germogliare; e lo fa sotto la spinta di una linfa vitale copiosa. Con il trionfo della
materia. trionfa e si afferma lo spirito [….] Fabiano dipinge e su questa materia
trasferisce la sua prorompente vitalità; con piena esaltazione cromatica nelle
immagini ben focalizzate; tra il ritmo musiche di dolce comunicativa che partendo
dal suo spirito raggiunge e conquista il sentimento estetico romantico di ogni
osservatore.

GIANNI MARCUCCI
[….]  Le sue opere sono un inno alla vita. una testimonianza continua di fede che ogni
giorno si rinnova e prende vigore …

MARIO DOMENICO GULLÌ
[….] Le sue opere sono un atto di fede. e un messaggio di speranza che Fabiano
esprime quotidianamente con dipinti da cui traspaiono i segni della forte personalit�
dell’uomo e dell’artista che s’ispira all’aureo filone dell’arte figurativa.
La sua tavolozza è ricca di colore, di luce. di fede, di speranza; è la tavolozza di un
artista autodidatta che ama la vita. che ama l’uomo e la natura che lo circonda. che
crede in ciò che fa. Si può concludere con Giovanni Gentile [….] che se “l’Arte è tutto quel non so di divino che fa battere il cuore di ogni uomo innanzi ad ogni cosa bella che essa produca” Giuseppe Fabiano è proprio nel bel mezzo del vero e unico
concetto dell’Arte.

FRANCESCO SQUILLACE
… Giuseppe Fabiano col suo talento di pittore ha onorato la nostra Chiaravalle in
Italia e all’estero …

**********************************************************

 SIMBOLI E VITA NELLA PITTURA DI GIUSEPPE FABIANO

**********************************************************

Il maestro Giuseppe Fabiano, noto da
tempo sia al pubblico sia alla critica
qualificata e onesta, coglie 1’essenza
esistenziale delle cose e delle creature
(vegetali, animali, gente umile) in una
immediatezza di sensazioni trasferite e
fermate sulla tela in un perenne palpitare.


Vogliamo dire che la vita dell’ oggettivo
trasportato nella dimensione estetica
dal soggettivo correlato non cessa di
fremere dentro le sue leggi di spazio e
di tempo. Le forme e icolori, itratti di
movimento entrano nella sua tecnica in
un crescendo di significato come se
emergessero dagli strati bui e profondi
e attraverso umbrati li penombre
giungono alla luce che investe il quadro
e vi restano a vibrare con il calore e le
sinestesìe dei sensi del pittore …

 

 

Non si ha pertanto paesaggio di
riproduzione, freddo e oggettivo. inerte
ed esangue, bensì squarci di natura
umanizzata e vivente nei fervori di una
bellezza emanante affiati di eticità.
Ciò che il maestro Giuseppe Fabiano
colloca nello spazio in cui si dischiude
l’opera vive in una densità simbolica
correlante l’uni versale nel particolare,
l’eternità dell’ infinito nell’ immediatezza

del contingente. Nell’albero in
particolare nel variante colore del
fogliame e nella spinta aerea delle
ramificazioni, vibra non solo la vitalit�
di quel singolo individuo, bensì l’infinito
respiro della vita cosmica. E così come
l’albero (per dare altro esempio)
l’orizzonte nelle tele del nostro pittore si
amplifica in una inesauribile visione di
totale fraternità con il Creato.
Vincenzo Rossi

**********************************************************

MOSTRE PERSONALI

**********************************************************

Ceriale (Savona) dall’ l al 15 agosto 1973
Galleria d’Arte “Il quadrifoglio” (Arma di Taggia – Imperia) dal 21 al 31 dicembre
1976
Galleria d’Alte” Palazzo del Parco” (Diano Marina – Imperia) dall’ l al 15 ottobre
1979
Galleria d’Alte di “Palazzo Doria” (Genova) dall’ Il febbraio al6 marzo 1980
Festa de’ L’Unità (lmperia) 1980-1981-1982
Chiaravalle Cent:rale(Catanzaro) 1982 – 1983 — 1985
Civica Galleria d’ Arte “Il Rondò″ (Imperia) dal lO al 20 novembre 1984
Galleria, d’Arte di “Palazzo del Parco” (Diano Marina – Imperia) dall’ l al 14 agosto
1985
Patrocinata dal comune di Dolcedo (Imperia) dal!’ 8 al 30 giugno 1985
Festa di San Giovanni (Imperia – Oneglia) 1991
Esposizione permanente dal 1973 al 1983 Galleria “Il Quadrifoglio” (Arma di Taggia
, -Imperia)
Mostre collettive n. 100
Mostra permanente presso lo studio artistico in via Artallo, 212 – Imperia

LA MOSTRA “OMAGGIO A GIUSEPPE FABIANO” VOLUTA E
ORGANIZZATA DAI SIGNORI: CRISTELLO PASQUALE, FOSSELLA
VINCENZO, GULLÌ MARIO, MANNO ANTONIO, MONTELEONE ROMOLO,
VIENE OSPITATA NELL’AMBITO DELLA MOSTRA FOTOGRAHCA DI
ENZO FOSSELLA, “VIE E VICOLI DEL CENTRO STORICO DI
CHiARA VALLE CENTRALE”.

 

fab