LA TAVOLATA DI SAN GIUSEPPE

LA TAVOLATA DI SAN GIUSEPPE

Vi faccio conoscere un’antica tradizione del mio paese: la tavolata.
Giuseppe, Maria e Gesù sono stati profughi per tanti anni perché il re Erode aveva ordinato di uccidere tutti i bambini maschi. Il giorno di san Giuseppe si fanno queste tavolate e si invitano a
mangiare le persone povere, sole, emarginate, si raccoglie tanto cibo e si distribuisce a chi ne ha bisogno.
E quindi si e raccolto del cibo che verrà distribuito a coloro che si trova in difficoltà.

Hanno pure cucinato per coloro che vivono nell’indigenza e pranzato tutti assieme.
E per non dimenticare nessuno, i giovani della parrocchia a pranzo hanno portato il cibo tipico:
bucatini conditi con salsa con finocchietto, uova fritto e carciofi, frittata di asparagi, finocchi  e carciofi, a tutti gli ammalati e vecchietti impossibilitati ad uscire
Anche la chiesa addobbata con i segni tipici della festa di san Giuseppe.

 

Ho pensato di concludere questa carrellata di immagini con una antichissima foto che i falegnami della mia famiglia si sono tramandati di generazione in generazione fino al mio babbo. Armonia, cooperazione e tanto amore ecco cosa vi leggo e cosa ho respirato nella mia famiglia e lo auguro a tutti voi.
Teniamoci care le tradizioni, sono la nostra carta di identità.
Buona giornata a tutti.

LIDIA