CIAO
Friday, August 18, 2017
MADONNA DELLA PIETRA DI CHIARAVALLE CENTRALE
SANT'ANTONIO DA PADOVA
SANTI MEDICI COSMA E DAMIANO
SAN BIAGIO PROTETTORE DI CHIARAVALLE CENTRALE
chiaravallepro.it  : UN PONTE TRA PASSATO E FUTURO

LA PASSIONE DI CRISTO – A Pigghjata

Tagged with:
Classificato in/Posted in Sociale category

A Pigghjata

 

Il 15 Aprile 2006 una folla incuriosita e meravigliata ha assistito, per le strade di Chiaravalle Centrale alla ,messa in scena della Passione di Cristo,volgarmente detta “A pigghiata”. Un prodotto artistico facente parte del Progetto territoriale <Le Formiche 3>che ha visto protagonisti anche molti svantaggiati fisici e mentali che,malgrado le loro difficoltà e sofferenze hanno saputo dare il meglio possibile,facendo,per così dire, vergognare molti attori,cosiddetti normali,che pure agiscono nei vari gruppi teatrali cittadini a livelli quasi professionali e che mai hanno avuto l’ardire di cimentarsi in una simile impresa. A contribuire alla realizzazione  della Passione,sono state,tra le tante realtà locali Fondazione Betania, la Uildm,la parrocchia,l’Avis, l’Auser, l’As. Commercianti, il Sert,il Cat,La Congrega della Madonna della Pietra,supportata dalla Parrocchia,e naturalmente,anche la Pro Loco. Il grande artefice dell’importante iniziativa è stato il Dott.Alfredo Battaglia che coordina il centro diurno di Fondazione Betania di via Gregorio Staglianò,in veste di Regista e sceneggiatore,distinguendosi,nella Kermesse, come Pietro.Una bella soddisfazione popolare dovuta,in gran parte,agli Operatori dei Servizi di Betania, e dei Volontari del Servizio Civile della Uildm, che hanno contribuito a dar vita ad un evento straordinario che difficilmente si ripeterà anche perché dimostrazione pratica di quella Carità Cristiana che,in definitiva ,è il messaggio lanciato dalla “Pigghjata” chiaravallese liberamente tratta dai testi di De Andrè”. L’azione scenica ha preso il via dallo spiazzo della Foresta dove sorge la chiesa di Santa Maria della Pietra per poi concludersi nei pressi di piazza Calvario,in un piccolo slargo dietro l’edificio della scuola media.

Un coinvolgente interesse ha guidato il pubblico presente,proveniente anche dai paesi vicini,al godimento itinerante dei vari quadri come la Cattura di Gesù da parte dei centurioni romani,del tradimento e conseguente suicidio di Giuda, il confronto tra Gesù e Barabba ed infine la morte di Gesù sulla Croce.Recita in antichi costumi,dunque,per alcuni interpreti già consumati come Ilario Apostolo nella parte di Giuda e Peppe Sestito in quella del Buon Ladrone;ma buona prestazione anche per gli altri quasi tutti alle prime esperienze come un Gesù Cristo ipdersonato da Carlo Sestito,un Pilato interpretato da Giovanni Sestito,presidente della Uildm,o una madre del ladrone cui a dato corpo Tina Pacicca.Commovente Spichina Marcella,nella Veronica.Validi altri partecipanti comeProspera Scalia, , Vito Catanzariti, Angela De Giorgio, Enzo Maroniti, Vincenzo lozzo, Paolo Staglianò, Oscar Barbieri, Francesco Squillace, Vincenzo Fiumara, Nicola Malolo, Nicola Pacenza, Antonio Tino,Chiara Cimino, Nicolino Facciolo, Angelina Talarico, Teresa Pitaro, Raffaele Rullo, Rosa Apa, Anna Pollice, Lucrezia Lesci, Vito Teti, Vincenzo Nocita, Stefano Fera, Francesco Fabiano, Francesco Tino, Mario Dominelli, Marisa Iacopuio, Carmela Abruzzo, Nicolina Carroccia, Rosella La Vecchia, Antonella Paparazzo, Antonella Vatalaro, Antonella Varaia.